Gennaio 2019
01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

English lessons in Turin!

English lessons in Turin!

Video sul Piemonte:

Uno sguardo sui contenuti del portale Turin-Piemont, sempre in aggiornamento!
Sacra di San Michele - Avigliana (To) - shot with DRONE by SkyEye
Ponte del Diavolo (Lanzo T.se) - shot with DRONE by SkyEye
Palazzina reale di caccia - Stupinigi (To) - shot with DRONE by SkyEye
The World comes to Torino
PIEMONTE - Opera Unica

Immagini random:

Sacra Sindone al Duomo
Langhe
Cattedrale di Susa
Tram storico
Immagine della Sindone
Galleria San Federico
Miracolo di Guarino Guarini
Turet
Piazza San Carlo
Galleria Subalpina in blu
Duomo durante l'ostensione
Magia notturna
http://www.primacertificate.com

Post 1-3 di 5 | Pagina 1, 2

Zoia SourovtsevaMi chiamo Zoia Sourovtseva e sono traduttrice-interprete, madrelingua russa, perito della Camera di Commercio di Torino e traduttore giurato del Tribunale di Torino nonché guida turistica abilitata di Torino e provincia.
Sono laureata in Francese e Geografia all'Università Pedagogica di Mosca (Russia).
Vivo qui dal 1990 e svolgo tutte queste mie attività in perfetto Italiano, Francese e, naturalmente, Russo.

Sono guida turistica e traduttrice-interprete per vocazione e non per costrizione! Questo fa di me una professionista felicemente sposata con il proprio lavoro e mi permette di lavorare con grandissimo slancio, entusiasmo ed inventiva cercando sempre le soluzioni migliori e nuove per i miei clienti perché il mio scopo consiste solo nel soddisfare le esigenze dei clienti di ogni livello per farli ritornare a Torino e in Piemonte!

La mia formazione accademica di cui vado molto fiera, ha una solida base perché mi sono laureata all'Università Pedagogica di Mosca, alla facoltà di Geografia e Francese che era l'unica del genere in Unione Sovietica. Pensate che in 5 anni ho dato circa 60 esami per entrambe le materie!

Tutto ciò che ho fatto e ho raggiunto nella mia carriera professionale in Italia è stato possibile grazie alla mia formazione accademica a Mosca!

Ho iniziato lavorare come interprete di Francese ancora negli anni di studio all'Università facendo i primi passi alla Biennale del cinema di Mosca dove ho conosciuto Nino Manfredi, Alberto Sordi e Vittorio Gassman parlando con loro in Francese!

Potevo mai immaginare all'epoca che mi trasferirò definitivamente in Italia e vivrò qui guardando i loro bellissimi film in Italiano?!

Dopo l'Università, all'età di 24 anni (solo!) sono andata a lavorare per un anno in Algeria, Touggourt che si trova in pieno deserto del Sahara. Ero traduttrice-interprete russo-francese in un centro di formazione professionale maschile dove ho potuto imparare a fare le traduzioni puramente tecniche (metalmeccanica, saldatura, tornitura ecc.) ed apprezzare la cucina araba (ho mangiato il vero cuscus e ho bevuto il vero tè alla menta nel deserto!).

Questa esperienza mi ha forgiato per sempre come traduttrice-interprete professionale!

Il mio primo lavoro importante, con francesi in carne ed ossa, fu quello con la società francese Ceric dove ho conosciuto, per la prima volta nella mia vita, due lavoratori italiani che lavoravano in questa società. Fu un'esperienza particolarmente interessante, in ogni senso, che mi ha permesso di conoscere le persone dell'altro mondo, quello occidentale!

Ho avuto l'onore di lavorare con il Presidente dell'«Unifrancefilm» venuto a Mosca per la Settimana del cinema francese e per la prima volta nella mia vita sono stata al ricevimento diplomatico nella residenza dell'Ambasciatore della Francia in Unione Sovietica.

Conferenza stampa del vice-direttore del Museo Hermitage

Per ampliare i miei orizzonti professionali ho deciso di diventare la guida turistica di Mosca per poter raccontare agli stranieri la storia della capitale sovietica vista la mia propensione ai rapporti internazionali! Per questa ragione ho fatto il corso di guida turistica in Francese presso l'Intourist di Mosca.

Ecco da dove arriva la mia disciplina e la mia serietà professionale che mi permettono di continuare, con grande successo, in Italia, quello che ho iniziato a fare ancora in Unione Sovietica!

Non sono una semplice guida turistica e traduttrice-interprete ma potrei definirmi un manager di me stessa, "self made woman", che ha fatto da sola la propria carriera professionale grazie alla tenacia, alle sue capacità e alla sua grandissima volontà di comunicare con tante persone!

A Torino la mia carriera di traduttrice-interprete ebbe l'inizio nel 1993, dalle cose semplici, ma che si arricchiva, negli anni successivi, con lavori importanti e parallelamente cominciai a sviluppare la professione della guida turistica che aveva, ai suoi inizi, soltanto la traduzione simultanea delle visite guidate nelle residenze reali, nei musei, durante le degustazioni dei vini presso i famosi produttori piemontesi nonché della favolosa cucina piemontese.

Olimpiadi Invernali Torino 2006

Purtroppo, all'epoca Torino non era "l'ombelico" del mondo turistico!

Soltanto le Olimpiadi 2006 hanno fatto scoprire al mondo intero e, soprattutto, ai turisti russi, che esiste una città splendida, regale, enigmatica, poco conosciuta, tenuta per troppo tempo nascosta a tutti (non si sa perché, per pigrizia o per gelosia!) e la gente ha cominciato a cambiare gli itinerari dei propri viaggi in Italia a favore di Torino e del Piemonte. Grazie, Avvocato!

Nel 2008 sono andata a fare il corso, a pagamento, per ottenere l'abilitazione alla professione della guida turistica di Torino e provincia per ottenere il "patentino" (da non confondere con licenza!) che viene rilasciato dopo aver passato gli esami di stato (scritto, orale, lingua straniera) perché senza questa abilitazione nessuno può esercitare la professione di guida turistica!

Vorrei raccontarvi, in modo sintetico, della mia carriera professionale a Torino, in tutti questi anni, per dare la mia descrizione precisa, capace di suscitare il vostro interesse.
Per quelli che amano sapere tutto (sana curiosità!) ecco il mio Curriculum Vitae completo!

Zoia Sourovtseva

[ ] [ ]

 

La mia carriera professionale si suddivide in varie attività: traduzioni ed interpretariato, docenza e guida turistica. Eseguo le traduzioni scritte dal russo all'italiano e vice versa, dal francese all'italiano e vice versa, dall'ucraino all'italiano e al francese.

La mia formazione accademica e la mia cultura generale (leggere sempre, per tutta la vita, serve molto. Provare per credere!) mi permettono di eseguire ogni tipo di traduzione perché possiedo anche un'ampia biblioteca di diversi dizionari specialistici in russo, francese, italiano e inglese.

Non faccio le traduzioni senza capire bene di che cosa si tratti! Perché la traduzione pedissequa è la dimostrazione dell'incapacità professionale del traduttore. Sappiate che per una traduzione sbagliata (anche una virgola omessa o spostata!) potete finire in galera o può scoppiare la guerra!

Sono traduttore giurato del Tribunale di Torino che assevera le proprie traduzioni al Tribunale assumendo la responsabilità penale nel caso di una traduzione errata ai danni del cliente!
Sono interprete a tutto campo (simultanea, trattativa, consecutiva, chuchotage), con una voce ben impostata e con attitudine di parlare in pubblico senza timore! Potrei fare un lavoro di doppiatore cinematografico!

Poiché in Italia non esiste un albo professionale dei traduttori-interpreti, ho dato gli esami in Russo e Francese, in combinazione con Italiano, per diventare il perito della Camera di Commercio di Torino nella categoria "Traduttori-interpreti per le lingue Russo e Francese". Il mio primo esame di Stato!

Almeno questa iscrizione conferisce al traduttore-interprete un briciolo di riconoscimento della propria professione.

Pensate solo un attimo: per colpa di un traduttore potreste finire in galera e che nessuno controlla la sua abilitazione professionale! Invece per una guida turistica che non potrà arrecare dei danni a nessuno, tranne ai turisti malcapitati, fanno fare gli esami di Stato! Che ingiustizia!

Zoia Sourovtseva

[ ] [ ]

 

Io e NazcaNella mia lunga carriera professionale a Torino mi hanno fatto vedere in televisione e ho visto Torino dal cielo (in elicottero!), ho fatto un giro (da mozzafiato!) sul prototipo BMW di Giugiaro e ho sorvolato (in aereo privato!) il Montebianco, per alcuni mesi sono stata un'assidua frequentatrice delle Vallette (carcere torinese!) e ho fatto l'interprete ai matrimoni, la mia voce fu udita al Duomo e allo stadio olimpico e ho dovuto anche cucinare per 50 italiani (mai più!!!) la famosa minestra russa "borsh" ed altri piatti della cucina russa per una cena di beneficenza!

Ecco alcune "perle" della mia carriera che hanno gratificato di più il mio orgoglio professionale:

Zoia Sourovtseva

[ ] [ ]

 

Post 1-3 di 5 | Pagina 1, 2

 

e digitate nel riquadro bianco la seconda cifra da destra e la quinta cifra da sinistra di questo codice:

8d80add
picture
close